Forse non è la felicità. Riassuntazzo brutto brutto (parte 2)

Ed eccoci – con un po’ di classico ritardo – al secondo capitolo di questo bizzarro riassunto dell’estate indie di provincia, dove scrivo di quei concerti che, per ragioni diverse, sono rimasti fuori dai “classici” live report a cui siete abituati.
Ci eravamo salutati sulla strada del ritorno dell’ultimo live piemontese di FASK e Zen Circus. Ora avanti veloce di una settimana e via fino a inizio settembre, attraversando tre province piemontesi e percorrendo più di 300Km.
Mentre fuori dalla finestra fa sempre più freddo, vi riporto a qualche settimana fa, quando si sudava di brutto brutto.
E non solo per il caldo…

P.S. Qui sotto trovate una lista dei vari concerti di quest’estate recensiti, compreso il mega riassuntone di settimana scorsa:
Management Del Dolore Post-Operatorio + Canova + Pinguini Tattici Nucleari @Fans Out
Salvario @Freedom Cafè
Mot Low @Ottolenghi Summer
Etruschi From Lakota @Ottolenghi Summer
Riassuntazzo Parte 1
P.P.S. Ricordo che l’inventore dell’espressione “riassuntazzo brutto brutto” è lo youtuber e musicista Barbascura X, di cui consiglio vivamente il canale e i suoi video di viaggio, oltre che i “Riassuntazzi” originali.

21 luglio. TANAro Libera Tutti. Ex-Otago + Eugenio In Via Di Gioia + Losburla (Parco Tanaro, Alba, CN)

Grande festival ma…
Riassumerei così la mia esperienza al TANAro Libera Tutti, rassegna che si conferma ipermega figa nella progettazione e nell’esecuzione – il mercatino mi è parso perfino più esteso rispetto all’anno scorso, segno che il lavoro degli organizzatori sta riuscendo a coagulare una realtà in espansione attorno a sé (e la sinergia, ad esempio, con Fans Out potrebbe regalarci cose molto interessanti in futuro…chissà!)
E allora, direte voi, quel “ma”?
Beh buona parte delle mie perplessità derivano da un album clamoroso – Marassi – e da una band che potrebbe e dovrebbe spaccare culi, ancor di più quando si trova ad essere uno degli headliner di un festival, ormai grande, come questo: gli Ex-Otago.
Sia chiaro.
Ho adorato e tutt’ora ascolto con grande piacere l’ultimo lavoro della band genovese ma…quando vado a un live, voglio vedere un live, appunto. E non un concerto al 50% in base e al 50% suonato.
Effetto, peraltro, amplificato da un esibizione davvero cazzuta come quella di Losburla, che aveva il difficile compito di suonare anche prima di quella macchina da guerra conosciuta col nome di Eugenio In Via Di Gioia, anch’essi in forma splendida.
La differenza tra un concerto suonato – come quelli di Sburla e di Cesaro e soci – e uno registrato per metà si è sentita ed è un peccato: gli Ex-Otago sarebbero in grado di reggere alla grande un’esibizione di tutt’altro livello, tant’è vero che, a tratti, sono spuntati i musicisti che ho imparato ad apprezzare su disco (Giorni VacanzieriRhythm Of The Night i momenti migliori della serata).
E non basta chiudere il concerto con tamarrate come le torce dei cellulari o simili.
Sorry.
Lasciando perdere le polemiche, posso dire di essere tornato a casa soddisfatto: un sacco di roba da vedere aggratise, presentata con professionalità dallo staff di TANAro Libera Tutti.
Bravi. Ora, però, sarebbe molto bello vedervi all’opera con una rassegna “sul lungo periodo”, visto che locali dalle parti di Alba non mancherebbero.
In attesa di sviluppi, si attenderà con ansia l’edizione 2018.

Questo slideshow richiede JavaScript.

5 agosto. La Macabra Moka + TSAO! @Vintage Garage (Calosso, AT)

In realtà, la mia avventura al Vintage Garage di Calosso inizia un paio di settimane prima del live de La Macabra Moka e degli TSAO!, band bellerrime di cui avevo parlato nel precedente Riassuntazzo e che promettono di dare grandi soddisfazioni agli appassionati di indie-rock piemontese.
Sono venuto a conoscenza di questo locale grazie alla mia band, gli Artemisia, con cui mi ero trovato a suonare con altre formazioni piemontesi (AkiraLucirosse AllInclusiveMaicol Braun & The Good Old Boys), per il primo compleanno del locale. E se la nostra non fu, forse, una delle nostre migliori esibizioni, sono potuto entrare in contatto con il clima di questo locale.
La sua atmosfera vintage.
Un luogo caldo e accogliente, dove poter mangiarsi degli hamburger davvero giganteschi al ritmo di rock and roll.
Il merito di tutto questo è di Denise Cazzaniga, capo supremo del Vintage e organizzatrice degli eventi del locale, e del suo team che crea e gestisce eventi interessanti con crescente professionalità.
Come il live del 05/08 con la Moka e gli TSAO!, due delle band più promettenti del panorama regionale.
Continuando su questa strada, il Vintage Garage potrebbe diventare un locale che, potenzialmente, potrebbe mettersi in competizione col Diavolo Rosso o col Citabiunda di Neive.
E un posto che lasciasse spazio d’esibizione per le band in provincia ci voleva.
Ah, se ci voleva!

Questo slideshow richiede JavaScript.

12 Agosto. Unplugged Corner. L’ultimodeimieicani + Banana Joe @Freedom Cafè (Acqui Terme, AL)

Seconda (e ultima) scappata estiva al Freedom Cafè, dove arrivo per l’ultima serata di Unplugged Corner, rassegna (semi)acustica organizzata da Diffusioni Pop. 
Per questa data finale, due band, entrambe Genova-based: i Banana Joe, un gruppo fortemente influenzato dal classic rock, con una certa sensibilità indie-provinciale e, soprattutto, i fantastici L’ultimodeimieicani, forse, la scoperta più interessante di quest’estate, per quello che mi riguarda. In occasione di un live che ho scoperto essere decisamente distante dal loro stile – nei prossimi giorni spero di pubblicare una recensione del loro primo EP, In moto senza casco – si sono comportati molto bene, considerando che, in aggiunta, erano pure senza uno dei chitarristi, Beniamino Parodi, e senza batterista, un certo Rachid Bouchabla, impegnato per il tour degli Ex-Otago.
Beh, avete letto sopra cosa penso del live della band, forse, più blasonata di Genova…
Che poi, sì, non bisognerebbe mettere a confronto due esibizioni diverse però…oh: gli Ex-Otago con un super-mega-palco come quello del TANAro Libera Tutti non hanno reso come L’ultimodeimieicani sul piccolo non-palco del Freedom Cafè.
Fact.
Ora, però, l’hype per risentirli in formazione completa è davvero molto: ditemi che ripartiranno in tour, cazo!
E per quello che riguarda i bravi ragazzi di Diffusioni Pop, la speranza è che questo progetto non si fermi solo all’estate ma si estenda anche nei freddi mesi che verranno.
Per riscaldare Acqui e farci sentire l’estate anche d’inverno.

1 settembre. Freak Out Fest. Bee Bee Sea + La Macabra Moka + Ippio Payo + Postura (Freak Out Associazione, Fossano, CN)

Non mi è mai dispiaciuto tanto arrivare in ritardo a un concerto come in questo caso.
E, soprattutto, non mi è mai successo di beccare esibizioni che iniziassero così precise, a livello di orario, come per il Freak Out Fest di Fossano.
Buono a sapersi per il futuro, visto che l’associazione omonima, che ha tra le figure chiave Simone Calvo (già bassista nei John Holland Experience e chitarrista nei Flying Disk), è attivissima e organizza un bel po’ di eventi in zona Cuneo.
Come detto arrivo in ritardo, perdendomi, tra gli altri, AlyseiDanubio: DANNAZIONE.
Meglio non pensarci.
Nonostante mi sia giocato una bella fetta della line-up, mi sono potuto godere una bella sfilza di band, dai generi più disparati: dal garage psichedelico dei folli Bee Bee Sea che, nonostante un po’ di sfiga legata all’arrivo della pioggia, hanno spaccato davvero tutto (timpani in primis); la solita Macabra Moka, con la sua solita esibizione di livello altissimo, con Pietro ParolaStefano Dessì scesi tra il pubblico a pogare più di una volta – semplicemente assurda la versione di Manrovescio suonata quella sera; e poi, e poi, e poi…Ippio Payo, vero freak tedesco, che ha presentato le sue composizioni solitarie a suon di bass VI, loop e schitarrate noise.
La vera sorpresa della serata, però, è stata anche la prima band che sono riuscito a vedere: gli spezzini Postura, duo violento che mischia l’attitudine folle degli Anthony Laszlo con racconti poetici e di vita quotidiana che mi hanno ricordato il più intenso Luca Romagnoli.
Consiglio vivamente di andarvi a recuperare la loro discografia che è tutta in free download.
Non ve ne pentirete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...